D'Arte e d'amor mai PRIVATA




Sabato 5 marzo alle ore 17:30



Museo Civico Sansepolcro

Via Niccolò Aggiunti, 65, 52037 Sansepolcro


Inaugura il 5 marzo al Museo Civico di Sansepolcro (Arezzo) l’ultima tappa di PRIVATA, progetto espositivo e didattico dedicato al tema della violenza di genere e del femminicidio.


Nato da un’idea dell’artista Federica Amichetti, PRIVATA affronta il tema attraverso l’arte contemporanea, sottolineando il ruolo sociale dell’arte e della cultura quale veicolo di comunicazione, sollecitazione e riflessione su tematiche erroneamente considerate e definite “private”.
Parte fondamentale del progetto è un programma didattico, in quanto PRIVATA si propone l’obiettivo di contribuire alla costruzione di una cultura della non violenza, nel rispetto della parità dei sessi, a partire dalla scuola. Oltre agli incontri con gli studenti, guidati da psicologi e criminologi, il progetto è segnato da convegni aperti al pubblico.

PRIVATA – proposta per la prima volta al pubblico l’8 marzo del 2014 ad Ancona – arriva a Sansepolcro dopo le tappe a Sorrento e Penne (2014) e a Cosenza e Milano (2015).

Molti artisti nel corso del tempo hanno partecipato a PRIVATA che nel Museo civico di Sansepolcro a cura di Antonio Zimarino presenta opere di Federica Amichetti, Attinia, Alessandra Baldoni, Mandra Cerrone, Angelo Colangelo, Annaclara Di Biase, Ilaria Margutti, Giancarlo Marcali e Rita Soccio con il contributo di Nikla Cingolani e della giornalista Tamara Ferrari.
La mostra presenta il tema del femminicidio e della violenza di genere prendendo come punto di partenza e riferimento la sfera intima, proprio per rifiutare la relegazione della questione alla sfera del privato. Procedendo per negazione l’esposizione evidenzia la diffusione del dramma utilizzando il termine “privata” nella sulla sua duplice accezione e dunque anche guardando alla violenza come privazione (di dignità, rispetto, diritto, libertà, nonché della vita stessa). 
Sono presentate opere che vanno dalla istallazione al video, dalla fotografia alla documentazione da azione performativa, tutte volte a denunciare e al tempo stesso ad aprire una riflessione sulla natura, le dinamiche e le implicazioni personali e sociali della violenza.

Il progetto è accompagnato da un omonimo libro con contributi di giornalisti, critici, criminologi, teorici e politici ed edito da Comunication Project, Recanati (MC). 

PRIVATA è progetto culturale, sociale, artistico e didattico, perché affronta un tema sociale che attraversa la storia della civiltà, perché partendo dal linguaggio dell’arte contemporanea coinvolge artisti, cittadini, studenti, genitori e insegnanti offrendo spunti di riflessione e dibattito, perché negli incontri pubblici e con il libro-catalogo varca il confine disciplinare grazie all’intervento di professionalità varie.

Nel corso della mostra a Sansepolcro, il 18 marzo, sarà proposto un incontro didattico per studenti e genitori con la partecipazione di Daniela Frullani, Sindaco di Sansepolcro; Eleonora Ducci, Vicepresidente della Provincia di Arezzo; Marilena Pietri, Consigliere di Parità della Provincia di Arezzo; Pina Ferraro Fazio, Consigliere di Parità della Provincia di Ancona; Maria Rosa Chiasserini, Presidente Commissione Pari Opportunità del Comune di Sansepolcro, tutte professionalmente impegnate contro le discriminazioni e le violenze di genere.

Il progetto PRIVATA gode del sostegno e della collaborazione dell’Associazione Donne e Giustizia onlus di Ancona e del Comitato Marche “Se non ora quando”, oltre al supporto di tutte le istituzioni comunali di volta in volta coinvolte nelle varie tappe.
Per la mostra in Toscana, il progetto gode della collaborazione del Comune di Sansepolcro, del Museo civico Sansepolcro.

Al progetto PRIVATA, si affianca lo spazio espositivo della CasermArcheologica con l'installazione di Marco Mercati concepita proprio per sostenere il progetto Privata in collaborazione con Le Giraffe Labs.

SCHEDA TECNICA
PRIVATA a cura di Antonio Zimarino
Museo Civico di Sansepolcro 
Via Niccolò Aggiunti 65, Sansepolcro (Arezzo)

Dal 5 al 20 marzo 2016
Inaugurazione: 5 marzo ore 17.30

Ingresso libero
Orari: dal lunedi alla domenica 10-13 /14.30-18
Informazioni Museo: museocivico@comune.sansepolcro.ar.it / tel.– Fax: +39 0575 732218
Informazioni PRIVATA: progettoprivata@gmail.com / tel.: 339.2715635
Libro-catalogo: PRIVATA, autori vari, Comunication Project, Recanati (MC) 2014

Ufficio stampa
Federica La Paglia
f.lapaglia@gmail.com / +39 338.9982553

DONNA UGUALE E DIVERSA




IN MOSTRA 21 OPERE VIDEO - IN LOOP - DAL TRADIZIONALE ALLO SPERIMENTALE: 

VIDEOART, CORTI E DOCU. Per mirare all’avvicinamento del mezzo e della tematica, all’arte e alla cultura.



Un tema promosso
al fine di proporre uno sviluppo nei rapporti fondati sull’uguaglianza tra uomini e donne e sulla diversità come ricchezza.



Protagonisti: Elisabetta Di Sopra; Anna López Luna; Tiziana Rinaldi Giacometti; Chiara Mazzocchi; Marlene Denningmann; Dunia Mauro; Attinia; Fabrizio Dividi; Elena Bellantoni; Ruben Broekhuis; María Linares, Yeonho Jang, Nadja Verena Marcin, Noemi Sjoberg, Regina Kelaita, Kim Engelen, Maria Korporal, Domenico De Ceglia & Serena Porta, Lucilla Campioni, Kasia Nocun, Leonardo Cinieri Lombroso; Lara Pacilio.

PROGRAMMA

VENERDI’ 18, Opening - ore 18 
- rassegna di Videoart, Corti e docu Internazionali 
- prosegue sino al 21 Dicembre 2015

SABATO 19 EVENTO SPECIALE FUORI PROGRAMMA ore 20
- Posti limitati (Max 30) prenotazione obbligatoria a leo.cini@yahoo.it
Leonardo Cinieri Lombroso presenta il suo Docu/Film Doris e Hong: 2 donne, 2 generazioni, 2 paesi. La geografia è destino, la diversità crea il futuro. Da San Lorenzo a Pechino. Segue incontro con il regista e Doris.

OSPITE D’ECCEZIONE – per tutta la durata del festival - Lara Pacilio, espone ‘Paure Indotte’ e ‘Black and White"
opere olio su legno, ferro e collage nelle quali ritrae la propria visione della condizione umana e sociale del genere femminile.

COMITATO DI SELEZIONE: Anna Maria Angelucci Direttore ON ART, Artista; Lorena Benatti Direttore Artistico FestArte; Giorgio 
Montanari Storico dell’arte; Caterina Tomeo Professor of Art & New Media, co-Director of Spring Attitude festival Anna 
Allegretti, Architetto e presidente della Associazione Architettura fatta in casa - partner dell'evento; Priscilla Granozio - Art Gallery and Communication manager; Francesca Checchi artista.

MANGIARE (IL) BENE - ANCONA




25 ottobre - 8 novembre 2015 Mole Vanvitelliana (ANCONA)



Infinito Spazio- ISgallery presente al Festival CINEMATICA con il progetto Mangiare (il) Bene 

a cura di Nikla Cingolani 


Inaugurazione domenica 25 ottobre ore 18.00


Dopo la partecipazione a Expo Milano 2015, Mangiare (il) Bene entra a far parte di CINEMATICA, il festival basato sul rapporto immagine-movimento tratto dal concetto di image-mouvement espresso dal filosofo Gilles Deleuze, sotto la direzione artistica di Simona Lisi, che dal 24 ottobre all’8 novembre animerà la città di Ancona.


Il titolo Mangiare (il) Bene deriva da una riflessione del filosofo francese Jacques Derrida, <<Il faut bien manger>> o il calcolo del soggetto.
“Dunque, la questione morale non è e non è mai stata, si deve mangiare o non si deve mangiare, mangiare questo e non quello, il vivente o il non vivente, l’uomo o l’animale ma poiché si deve pur mangiare e che sia bene, e che sia buono, e che non ci sia altra definizione del bene, come si deve mangiare bene?” (Jaques Derrida)

Il cibo, inteso come bisogno primario del corpo e come metafora di ciò che nutre l’umano, fornisce l’energia vitale che il corpo consuma durante il giorno consentendone il movimento e tenendo in vita il nostro organismo.
La mostra, organizzata dall’associazione culturale Infinito Spazio-ISgallery (www.is-gallery.com) in collaborazione con la Galleria Marconi (http://galleriamarconi.it/) MCDA (Marche Centro d’Arte) (http://www.marchecentrodarte.it/) e il Centro Heta di Ancona (www.centroheta.it), attraverso le opere di Federica Amichetti, Karin Andersen, Attinia, Luca Bidoli, Daniele Camaioni, Angelo Colangelo, Giulia Corradetti, Peter De Boer, Armando Fanelli, Pierfrancesco Gava, Carla Mattii, Sabrina Muzi, intende analizzare il rapporto psicologico, politico e sociale che si ha con il cibo, mettendone in luce il lato materiale e simbolico. 

Completa il progetto, il libro-menù a cura di Nikla Cingolani edito da Artificio Edizioni (www.artificio.org) di Capponi Editore (AP), con le “ricette” scritte da diversi autori come Paolo Brunelli maestro chocolatier, Gabriele Capannelli titolare di “Bontà delle Marche”, la dott.ssa Giuliana Capannelli psicoanalista del Centro Heta – Fida Ancona, il sommelier professionista Settimio Cingolani, lo scienziato Fabrizio Fasano, l’oncologo Cesare Gridelli, l’antropologa Alessandra Guigoni, lo psichiatra psicoanalista Leonardo Mendolicchio, il giornalista Claudio Mollo, Fabiola Ruggiero titolare di “Cose di Tè”, la dott.ssa Cristiana Santini, la dott.ssa Cinzia Scaffidi, il tenore Pietro Ballo, e infine le interviste al prof. Nicola Perullo e allo Chef Moreno Cedroni. Tutti loro sono stati invitati a commentare le opere e rispondere alle affermazioni derridiane: “Bisogna ben mangiare” “Bisogna mangiare bene” “Bisogna mangiare il Bene”. 

Il libro sarà presentato durante la serata inaugurale con l’intervento dal titolo “Mangiare senso” della Dott.ssa Cristiana Santini, psicoanalista della Scuola Lacaniana di Psicoanalisi e referente Heta a Fano.

Seguirà la presentazione del progetto DISOLOCOBO a cura dello chef Marco Biagiola con dimostrazione e assaggio. DISOLOCIBO è il nuovo modo di gustare piatti con cibi pronti in sottovuoto, senza conservanti, preparati con prodotti naturali al 100%, selezionati e rintracciabili, acquistabili on-line.
Nel sito www.disolocibo.it sarà presente la rubrica Mangiare (il) Bene, per continuare e ampliare la missione culturale e informativa.


La mostra resterà aperta tutti i giorni fino all'8 novembre con orario 17.30/20
I giorni 31 ottobre e 1-7-8 novembre chiusura ore 22. 

Programmazione a cura dell'Associazione Infinito Spazio-IS-Gallery e Centro HETA

Domenica 25 ottobre 
Dalle ore 18.00 Mole Vanvitelliana-Sala Kliss
“Mangiare (il) bene” - Vernissage della mostra 
a cura di Nikla Cingolani organizzata dall’associazione culturale Infinito Spazio - ISgallery 
e della mostra di videoarte “Food” in collaborazione con Magmart.
Presentazione del libro-catalogo con intervento della Dott.ssa Cristiana Santini Psicoterapeuta referente HETA. 
Presentazione progetto “DISOLOCIBO” a cura dello chef Marco Biagiola con dimostrazione e assaggio.
Brindisi con i vini dell’Enoteca ORLIS 

Giovedì 29 ottobre 
ore 19.00 Mole Vanvitelliana- Sala Box
“EAT ME” - Film documentario sui Disturbi Alimentari prodotto dal Centro Heta e dalla Fanpia Onlus
Aperitivo di benvenuto. Proiezione del film documentario “EAT ME” e dibattito con il pubblico con la presenza del Dott. Leonardo Mendolicchio, psichiatra e psicoanalista, della Dott.ssa Giuliana Capannelli psicoterapeuta e psicoanalista, della Dott.ssa Antonietta Tavoni neuropsichiatra infantile e di Ruben Lagattolla regista del film documentario. 
Moderatore: Paolo Notari – giornalista e conduttore RAI

Domenica 1 novembre
ore 20.00 Seeport Hotel 
“Cena al buio” - Percorso di senso ed emozione tra cibo e movimento
In collaborazione con il team dell’Unione Italiana Ciechi di Ancona e il Museo Omero. Lettura a cura di Stefania Ferré del testo “Una giusta dose d’amore” tratto dal libro Mangiare (il) bene. 
Costo della serata 30 €. Posti limitati su prenotazione
(Info e prenotazioni: 071.9715100. Si prega di arrivare 15 minuti in anticipo)

Mercoledi 4- Giovedì 5 novembre 
ore 9.00-12.00 Aula didattica Mole
“Piccoli principi in viaggio per un’estetica del gusto”
Laboratori tra arte e gusto
Per bambini delle classi IV e V delle scuole elementari con artisti ed esperti delle Associazioni IS-Gallery, Fanpia ed Heta.

Domenica 8 novembre
ore 18.00 Mole Vanvitelliana-sala Kliss 
Finissage della mostra Mangiare (il) bene
Proiezione del video arte sul cibo e l’avventura del piccolo principe realizzato durante i laboratori con i bambini
Conclusione e saluti con caffè e pasticcini





LEI, così indispensabile, così preziosa, così vitale...PURO NUTRIMENTO del nostro Pianeta, nel nostro menù c'è
ACQUA QUANTO BASTA
...Mangiare è facile, capire che cosa stiamo mangiando è molto più complicato. Per molti di noi è addirittura incomprensibile...

CLAUDIO MOLLO gionalista enogastronomico/ ATTINIA artista


MANGIARE(IL)BENE - MILANO



Associazione Culturale Infinito Spazio- ISgallery
in collaborazione con la Galleria Marconi e MCDA
presenta

Mangiare (IL) Bene
a cura di Nikla Cingolani

30/31 luglio -1 agosto 2015
Showroom Elica-Fuori Expo (MI)

Inaugurazione giovedì 30 luglio ore 18.00

la mostra rimarrà aperta dalle 11.00 alle 19.00

In occasione di Expo Milano, presso lo Showroom Elica-Fuori Expo di Via Pontaccio 8 in Zona Brera, giovedì 30 luglio alle ore 18.00 s’inaugura Mangiare (IL) Bene la mostra d’arte contemporanea nata da una riflessione tratta da Il faut bien manger. O il calcolo del soggetto di Jacques Derrida.
“Dunque, la questione morale non è e non è mai stata, si deve mangiare o non si deve mangiare, mangiare questo e non quello, il vivente o il non vivente, l’uomo o l’animale ma poiché si deve pur mangiare e che sia bene, e che sia buono, e che non ci sia altra definizione del bene, come si deve mangiare bene?” (Jaques Derrida)

La mostra, organizzata dall’associazione culturale Infinito Spazio - ISgallery in collaborazione con la Galleria Marconi e MCDA (Marche Centro d’Arte) attraverso le opere di Karin Andersen, Federica Amichetti, Attinia, Luca Bidoli, Angelo Colangelo, Daniele Camaioni, Giulia Corradetti, Peter De Boer, Pierfrancesco Gava, Armando Fanelli, Carla Mattii, Sabrina Muzi, intende analizzare il rapporto psicologico, politico e sociale che si ha con il cibo, mettendone in luce il lato materiale e simbolico.


Completerà il progetto, il libro-menù-catalogo edito dalla Capponi Editore (AP) con le “ricette” di Paolo Brunelli maestro chocolater, Gabriele Capannelli titolare di “Bontà delle Marche”, la dott.ssa Giuliana Capannelli psicoanalista del Centro Heta – Fida Ancona, il sommelier professionista Settimio Cingolani, lo scienziato Fabrizio Fasano, l’oncologo Cesare Gridelli, l’antropologa Alessandra Guigoni, lo psichiatra psicoanalista Leonardo Mendolicchio, il giornalista Claudio Mollo, Fabiola Ruggero titolare di “Cose di Tè”, la dott.ssa Cristiana Santini, la dott.ssa Cinzia Scaffidi, il dott. Domenico Cosenza presidente della Scuola Lacaniana di Psicoanalisi, il tenore Pietro Ballo, e infine le interviste al prof. Nicola Perullo e allo Chef Moreno Cedroni. Tutti loro sono stati invitati a commentare le opere e rispondere alle affermazioni derridiane: 
“Bisogna ben mangiare” “Bisogna mangiare bene” “Bisogna mangiare il Bene”. 

Il libro sarà presentato durante la serata inaugurale con l’intervento della Dott.ssa Cristiana Santini, psicoanalista della Scuola Lacaniana di Psicoanalisi e referente Heta a Fano.

L’esposizione rimarrà aperta i giorni 30/31 luglio e 1 agosto. 

Il progetto proseguirà a fine ottobre ad Ancona in collaborazione con l’Associazione Heta – Fida Ancona presso la Mole Vanvitelliana nell’ambito del Festival Cinematica curato da Simona Lisi.

CUPRARTE - QUI SI PARRA' LA TUA NOBILITATE






Venerdì 26 giugno alle ore 18.00, presso la Sala Polivalente di Cupra Marittima, si inaugura la mostra collegata alla prima edizione del Premio Cuprarte, dal titolo “Qui si parrà la tua nobilitate”. 


Cuprarte, che nasce per rinnovare il rapporto tra Cupra Marittima e la contemporaneità promuovendo l’arte contemporanea e i suoi linguaggi espressivi, è organizzato dal Comune e dalla Pro Loco di Cupra Marittima, con il supporto dell’ACOT (Associazione Cuprense Operatori Turistici -www.assoturcupra.it) e la collaborazione della Galleria Marconi e di Marche Centro d’Arte.


La collettiva curata da Dario Ciferri si avvale, per la parte critica, del contributo di Nikla Cingolani, Rebecca Delmenico, Valentina Falcioni, Maria Letizia Paiato, Cristina Petrelli, Lucia Zappacosta e presenta le opere di Piero 1/2botta, Mara Aghem, Giovanni Alfano, Federica Amichetti, Attinia, Luca Bidoli, Maria Angela Capossela, Roberto Cicchinè, Armando Fanelli, Federico Lombardo, Elena Giustozzi, Dario Maglionico, Carla Mattii, Sebastiano Mortellaro, Eugenio Percossi, Giorgio Pignotti, Giovanni Presutti, Giuseppe Restano, Alessandro Rivola, Mario Vespasiani, Zino.

La mostra, ospitata presso la Sala Polivalente di Cupra Marittima, viale Giuseppe Romita n°2, sarà aperta dal 26 giugno al 13 luglio 2015 dalle 21.30. alle 23.30.

Gli artisti che partecipano a Cuprarte sono stati selezionati su invito del Direttore Artistico Franco Marconi, titolare della Galleria Marconi, e rappresentano alcune delle ricerche artistiche più interessanti in Italia. Fondamentale nella realizzazione della collettiva è il ruolo svolto da Marche Centro d’Arte, Cuprarte, si pone infatti come ideale prosecuzione dell’Expo di arte contemporanea che si è appena concluso. Interessante è anche il modo in cui saranno scelti i vincitori del premio, esclusivamente attraverso il voto e le preferenze dei visitatori della mostra. Sarà possibile votare fino all’11 luglio, lo spoglio dei voti avverrà domenica 12 luglio dalle ore 18.00 e appena sarà concluso ci sarà la proclamazione dei vincitori.

Presentando “Qui si parrà la tua nobilitate” il curatore Dario Ciferri ha scritto: “Di cosa stiamo parlando? Organizzare un premio artistico, su invito, che permettesse di collegare Cupra alle nuove tendenze della produzione artistica nazionale e, in prospettiva, internazionale, non artisti storicizzati e/o musealizzati, ma artisti attivi, creativi, con una ricerca fresca e coerente. Un premio che affiancasse alla pittura, anche gli altri linguaggi che sono propri dell’arte del nostro tempo, come la scultura e la fotografia, ma anche il video, l’installazione e l’arte interattiva. Ecco questo vorrebbe essere Cuprarte. Il titolo è nato da sé, un mattino, “Qui si parrà la tua nobilitate”: da questo si vedrà ciò che sai fare, il tuo valore. Mi è sembrata una bella proposta da fare al direttore, ai critici, agli artisti, agli amministratori e anche al pubblico. Un verso preso dalla terzina dell’invocazione alle Muse, nel canto II dell’Inferno, uno dei più noti della Divina Commedia. Un omaggio che sento di dovere a Dante Alighieri, Poeta immenso e Padre della nostra lingua in occasione dei 750 anni dalla nascita.”

L’inaugurazione di Cuprarte dà il via a un week-end straordinario. Infatti venerdì 26 dopo l’inaugurazione della mostra, alle 21.30 presso il Cinema Margherita c’è “Pan – La magia non finisce mai” della compagnia Ragazzinscena per la regia di Luca Vagnoni. Lo spettacolo, inspirato a Peter Pan, personaggio inventato dallo scrittore J.M. Barrie, è il risultato di un anno del laboratorio teatrale “Ragazzinscena” ed è un degno prologo al Marano Fantasy Fest che si inaugurerà il giorno dopo.
E infatti Sabato 27 e domenica 28 Cupra Marittima presenta la prima edizione del Marano Fantasy Fest, per due giorni l’antico borgo di Marano ospita, letture, concerti, convegni, mostre, cosplayer, dimostrazioni di tiro con l’arco e di lotta gladiatoria, avendo come punto di riferimento la letteratura fantasy.

Scheda tecnica

curatore: Dario Ciferri
testi critici: Nikla Cingolani, Rebecca Delmenico, Valentina Falcioni, Maria Letizia Paiato, Cristina Petrelli, Lucia Zappacosta.

fotografia: Stefano Capocasa – Catia Panciera
allestimenti: Andrea Fontana
dal 26 giugno al 13 luglio
orario: tutti i giorni 21.30 -23.30

spazi:
Sala Polivalente
Viale Giuseppe Romita, 2
63064 Cupra Marittima (AP)

Info

Pro Loco Cupra Marittima
Piazza della Libertà 11
tel-fax 0735-779193
web: http://prolococupram.altervista.org/joomla/it/
Facebook: https://www.facebook.com/groups/339830792717223/

Galleria Marconi di Franco Marconi
C.so Vittorio Emanuele, 70
63064 Cupra Marittima (AP)
tel 0735778703

e-mail galleriamarconi@vodafone.it
web http://galleriamarconi.it/ 
Facebook http://www.facebook.com/galleriamarconi
twitter https://twitter.com/GalleriaMarconi 

Ass. Marche Centro d'Arte
web: http://marchecentrodarte.it/ 
Facebook: https://www.facebook.com/marchecentrodarte
Twitter: https://twitter.com/mcdarte
email mcda@cocalosclub.it

EXPO D'ARTE CONTEMPORANEA, 5° EDIZIONE



PalaRiviera - San Benedetto del Tronto, Stazione FFSS - Cupra Marittima, Chiostro di San Francesco - Monsampolo del Tronto, Palazzo Parissi - Monteprandone, Enoteca Ciù Ciù - Offida







Domenica 19 aprile alle 17.00 Marche Centro d’Arte inaugura la quinta edizione dell’Expo di arte contemporanea e prosegue nell’operazione di aggregare il territorio utilizzando l’arte come punto di partenza. Per l’edizione 2015 l’Expo ha messo in rete cinque comuni del Piceno: San Benedetto del Tronto, Cupra Marittima, Monsampolo del Tronto, Monteprandone, Offida. Le mostre, oltre agli spazi del PalaRiviera di San Benedetto del Tronto, saranno ospitate alla Stazione Ferroviaria – ex spogliatoi di Cupra Marittima, presso il Chiostro di San Francesco a Monsampolo del Tronto, a Palazzo Parissi a Monteprandone, presso lo Showroom Ciù Ciù a Offida. Tutte le mostre apriranno in contemporanea l’19 aprile alle 17.00 e si concluderanno il 14 giugno 2015.

L’apertura dell’Expo avverrà in contemporanea e tutte le sedi saranno collegate in videoconferenza.

Prima dell’inaugurazione, dalle ore 15.00, sarà possibile visitare la Casa Ricamata: un progetto di Maria Chiara Calvani che ha già toccato diverse città e che sosterà sulla spiaggia di San Benedetto del Tronto prima di toccare la sponda opposta del Mare Adriatico. Marche Centro d’Arte interviene nel tessuto urbano promuovendo un viaggio culturale tra culture e popoli.

L’Expo è organizzato con il patrocinio della Provincia di Ascoli Piceno, con il patrocinio e il sostegno delle Amministrazioni comunali coinvolte e della Camera di Commercio di Ascoli Piceno e il sostegno della Pro Loco di Cupra Marittima.

Quest’anno l’Expo celebra l’attività ventennale della Galleria Marconi di Cupra Marittima, una delle realtà più vitali di promozione artistica a livello nazionale che negli anni ha sviluppato un forte potere aggregante sul territorio. Nasce così il progetto Avere vent’anni, pensato da Dario Ciferri, che crea un filo rosso attraverso le varie sezioni: uno sguardo a 20 anni di storia, attraverso alcuni degli artisti che hanno partecipato alle iniziative della Galleria, e uno al futuro, con la selezione da cui potrebbero uscire, come è già successo, gli artisti dei prossimi anni.

Accanto alla dimensione artistica si muovono altri due piani uno il progetto Arte per la scuola, che coinvolge gli ISC di San Benedetto del Tronto e Monteprandone, e il progetto Quando i Piceni divennero Romani, che ha messo insieme gli appassionati di storia e archeologia di nove città del territorio che stanno costruendo un racconto condiviso. Lo scopo è mettere insieme il territorio, cercare di rilanciarlo, fare emergere le energie positive e sane, insomma fare cultura e cercare di costruire un futuro sostenibile basato sull’arte, sulla cultura, sulla storia, sulla formazione e sulla creatività.

San Benedetto del Tronto ospita l’Expo negli spazi del PalaRiviera (Piazza Aldo Moro, 1). Le sezioni sono tre più un evento speciale: 
“Se una notte d’inverno un viaggiatore” a cura di Nikla Cingolani – artisti Federica Amichetti, Valentino Bardino, Violetta Canitano, Pierfrancesco Gava, Luigi Grassi, Dario Maglionico, Piero Mezzabotta, Sebastiano Mortellaro, Giuseppe Negro, Alessandro Rivola, Silvia Sanna, Giuseppe Tomasello

SUB SPECIE AETERNITATIS a cura di Rebecca Delmenico – artisti: Karin Andersen
Annalisa Cattani, Claudia Losi, Sabrina Muzi, Eugenio Percossi, Christian Rainer, Giovanna Ricotta, Paola Sabatti Bassini, Rita Soccio, Cosimo Terlizzi, Lidia Tropea

SONNO O SON DESTO a cura di Cristina Petrelli artisti: Maria Chiara Calvani, Mariangela Capossela, Paolo Consorti, Nicola Di Caprio, Rocco Dubbini, Paola Risoli, Giovanni Manunta Pastorello, Carla Mattii, Giuseppe Restano

Evento speciale - Presentazione del progetto Arte Pollino
Interviene Gaetano Lofrano - Presidente di Arte Pollino
19 aprile 2015

A Cupra Marittima L’Expo è alla Stazione ferroviaria – ex spogliatoi (Piazza della Stazione) con Minima curvatura. (Il tempo come differenza) a cura di Anna Rita Chiocca – artisti: Francesca Gentili, Giovanni Presutti. Josephine Sassu, Marco Scozzaro

Presso il Chiostro di San Francesco a Monsampolo del Tronto (piazza Marconi, 2) a Monsampolo del Tronto (AP) è possibile visitare Il corpo non mente a cura di Valentina Falcioni – artisti: Franco Anzelmo, Giuseppe Biguzzi, Armando Fanelli, Niba, Mario Vespasiani, Rita Vitali Rosati

Palazzo Parissi a Monteprandone (Vicolo della Dama, 1) ospita invece TERATOPHOBIA - chi ha paura dei mostri? a cura di Maria Letizia Paiato – artisti: Mara Aghem, Giovanni Alfano, Attinia, Luca Bidoli, Giorgio Pignotti, Zino

Lo Showroom Ciù Ciù in Piazza del Popolo ad Offida ospita invece ALTER MODERNITAS a cura di Lucia Zappacosta – artisti: Nicola Caredda, Roberto Cicchinè, Tiziana Contino, Gianluca Cosci, Peter De Boer, Elena Giustozzi


L’Expo di Marche Centro d’Arte già dalle prime edizioni ha mostrato cosa possono offrire artisticamente e culturalmente le Marche, ma soprattutto ha cercato di diventare un polo di attrazione per la creatività a livello nazionale e non solo. Mettere in rete idee, energie, persone, questo è quanto si propone La quinta edizione dell’Expo vuole rafforzare il dialogo tra i tre piani che lo costituiscono: quello artistico, attraverso le diverse mostre, quello territoriale, con il coinvolgimento degli appassionati di storia e archeologia di tutto il territorio piceno, e quello scolastico, coinvolgendo le scuole, per trasmettere la passione per l’arte, e riservando inoltre una sala specifica del PalaRiviera ai lavori dei ragazzi.



Scheda tecnica

Curatori: Anna Rita Chiocca, Nikla Cingolani, Rebecca Delmenico, Valentina Falcioni, Maria Letizia Paiato, Cristina Petrelli, Lucia Zappacosta.

ufficio stampa: Dario Ciferri

web: http://www.marchecentrodarte.it/ - http://mcda.cocalosclub.it/ 
Facebook: https://www.facebook.com/marchecentrodarte 
Twitter: https://twitter.com/mcdarte 

Periodo: dal 19 aprile al 14 giugno


spazi:

Pala Riviera
Via Paganini, 10
63074 San Benedetto del Tronto (AP)
0735395153
mail: info@palariviera.it
orario: tutti i giorni 20.00 – 23.00

Stazione Ferroviaria – ex spogliatoi
Piazza della Stazione
63064 Cupra Marittima (AP)
Tel:
email:
Orario: da venerdì a domenica 17.00 – 19.00

Chiostro di San Francesco 
piazza Marconi, 2 
63077 Monsampolo del Tronto (AP)
Tel
email
Orario: da venerdì a domenica 17.00 – 19.00

Palazzo Parissi
Vicolo della Dama
63076 Monteprandone (AP)
Tel
email
Orario: da venerdì a domenica 17.00 – 19.00

Showroom Ciù Ciù
Piazza del Popolo
63073 Offida (AP)
Tel
Email
Orario


info
Cocalo's Club
mcda@cocalosclub.it

Galleria Marconi di Franco Marconi
C.so Vittorio Emanuele, 70
63064 Cupra Marittima (AP)
tel 0735778703
e-mail galleriamarconi@vodafone.it




MA DOVE SONO I QUADRI?


PRIVATA - Casa delle Arti, Spazio Alda Merini





Nel mese dedicato alla donna la mostra nazionale sul femminicidio

e la violenza di genere fa tappa a Milano presso lo Spazio Alda Merini

In occasione della Giornata della Donna, la Casa delle Artiste presenta PRIVATA, una mostra collettiva itinerante contro la violenza di genere e il femminicidio: ospite presso lo Spazio Alda Merini fino al 22 marzo, aperta dal giovedì al lunedì.

Saranno le parole, gli oggetti, i ricordi, forti e taglienti di Alda Merini a ospitare le opere di questa nuova tappa della mostra d’arte contemporanea PRIVATA: non potrebbero esserci parole migliori, in questo giorno dedicato alla donna ad accompagnare delle opere capaci di riflettere in maniera altrettanto forte e tagliente sul femminicidio, la violenza di genere e la complessità dei sentimenti.
PRIVATA è una mostra che, nata l’8 marzo scorso dalla Mole Vanvitelliana di Ancona, è migrata in diverse regioni in Italia, giocando sui molteplici significati delle parole, sui
paradossi e sulle tante sfaccettature che assume il fenomeno nella società. Una donna che subisce violenza è privata di dignità e libertà, così come una donna che è uccisa viene privata della sua vita. Le mura domestiche soffocano il problema e non bastano le manifestazioni di piazza per sottolineare il concetto che “la violenza sulle donne non è una questione privata”, non appartiene soltanto alla sfera individuale, intima empersonale di chi la subisce, ma riguarda tutta la società civile.
Affrontare l’argomento con diverse prospettive ribaltandone l’approccio originario è il senso del progetto PRIVATA che, interrogandosi sulla violenza di genere e il
femminicidio, pone il pubblico di fronte ad installazioni, video e fotografie createmespressamente per questa mostra. In questa nuova tappa saranno sette donne le
protagoniste: Federica Amichetti, Attinia, Alessandra Baldoni, Ilaria Margutti, Rita Soccio, le giornaliste Nikla Cingolani e Tamara Ferrari a mostrarci e farci riflettere
quanto ancora c’è molto da fare. Accanto a loro, la visione e la testimonianza del fotoreporter Marco Garofalo con il suo Superladies, un reportage dall’Uganda dove si
racconta come uno sport maschile come il wrestling abbia invece restituito un motivo per vivere e reinserirsi nella società a diverse ex-prostitute, ragazze madri e donne
che hanno subito violenza.
Per maggiori informazioni www.privataprogetto.com
PRIVATA 8 /22 marzo 2015
Casa delle Arti – Spazio Alda Merini
Via Magolfa 32, Milano
Dal giovedì al lunedì ore 18:00/22:30
ingresso libero
VERNISSAGE: 8 marzo ore 18.30
info@casadelleartiste